FANDOM


Topolino e lo spettro fallito (Mickey Mouse and the Ghost of Black Brian) è una storia di 102 strisce scritta da Bill Walsh e disegnata da Floyd Gottfredson.

Le strisce vennero pubblicate per la prima volta negli Stati Uniti sui quotidiani dal 25 giugno al 20 ottobre 1951.

In Italia furono pubblicate per la prima volta su Topolino sui numeri dal 36 al 40, in edicola dal dicembre 1951 al 10 aprile 1952.

Personaggi Modifica

Trama Modifica

Di ritorno da Hollywood anzitempo, Topolino e Pippo sono costretti ad affittare una casa, e il disonesto agente immobiliare Ciccio Bidone li spedisce a Villa Magagna. Nella cantina della diroccata magione, dietro un muro di mattoni, è prigioniero da 150 anni lo spettro del brigante ottocentesco Gaspare Gasparone, spettro ripudiato dai suoi stessi simili perché non all'altezza del suo ruolo. Liberato da Topolino e Pippo, il fantasma farà ben presto amicizia con loro.

In seguito Topolino sospetta che sia l'autore di una serie di furti attribuiti a un fantasma e Gasparone decide così di andarsene. Giunto per caso nello studio del sinistro Karaban Dagore, il quale tiene imprigionati numerosi fantasmi che poi utilizza per compiere furti, Gasparone sarà anch'esso catturato, ma verrà salvato da Topolino, il quale ottiene, seppur per breve tempo, il titolo di "fantasma onorario".

Note Modifica

Dal momento in cui Gasparone approda al quartier generale di Dagore, la trama echeggia in più punti la seconda parte di Topolino e la cassetta misteriosa (1933-34). Il folle scienziato di quella storia, il Dottor Zazzera, eseguiva i suoi esperimenti sugli esseri umani, riducendoli allo stato di zombi senza volontà; Dagore lo ripropone in parte, in quanto anch'egli è un folle scienziato e ipnotizzatore, che cattura gli spettri (alcuni dei quali disegnati con le orbiti vuote come i "Semivivi" di Zazzera) usandoli per i suoi loschi fini.

Bill Walsh si ricorderà probabilmente di Gasparone nello stendere il soggetto del film Il fantasma del pirata Barbanera (1968), dove Peter Ustinov interpreta appunto lo spettro del celebre pirata, dal carattere esuberante e imprevedibile come quello dello spettrale brigante Gasparone.

La storia è nota anche coi titoli Pippo e lo spettro fallito e Topolino e il pirata fantasma.

Il fantasma Gasparone comparirà nuovamente nella storia italiana Topolino & Pippo ghostbusters (cacciatori di fantasmi) del 1985.

In alcune traduzioni della storia alcuni nomi dei personaggi e dei luoghi è stata così modificata: Gaspare Gasparone è chiamato Barbanera, Karaban Dagore è noto come Porf. Destiny e Villa Magagna a volte è tradotta come Villa Crimen.

Altre pubblicazioni italiane Modifica

Predecessore: Storie a strisce di Topolino Successore: [[Immagine:{{{immagine}}}|30x30px]]
Topolino e Pippo a Hollywood 25 giugno - 20 ottobre 1951 Topolino e la macchina Toc Toc I
con
II
con
III
con
IV
con
V
con
VI
con
VII
con
VIII
con
IX
con
X
con
XI
con
XII
con
XIII
con
con
Topolino e Pippo a Hollywood {{{data}}} Topolino e la macchina Toc Toc